MAPPA DEL SITO    Scrivi al webmaster   Aggiungi questo sito a Preferiti  

 Kiwanis International  

  Distretto Italia-San Marino

      Anno Sociale 2009/10 Governatore Valeria Gringeri                                   ... il loro futuro ha bisogno di noi

Sede Distretto Italia San Marino   Via Tirone 11, 00146 Roma     Tel. +39 06 45213397  Fax +39 06 45213301  kiwanisitalia@kiwanis.it 

 HOME
NUOVI INSERIMENTI CASELLE DI POSTA APPUNTAMENTI CONTATTI

DIRECTORY ON LINE

KIWANIS KIWANIS
DISTRETTO DISTRETTO
SERVICE SERVICE
PIANETA BAMBINIPIANETA BAMBINI
ATTIVITÀ ATTIVITÀ
RASSEGNA FOTO RASSEGNA FOTO
EVENTI EVENTI
COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI
INFORMAZIONE INFORMAZIONE
RASSEGNA STAMPA RASSEGNA STAMPA
KIWANIS JUNIOR KIWANIS JUNIOR
LINK LINK
ARCHIVIO SITI ARCHIVIO SITI

 

Comunicazioni del Governatore

Mapello, 28 settembre 2010

Carissimi,

ho il piacere di comunicarVi che nel nostro Distretto sono sorti tre nuovi club Kiwanis:

AZ Marsica , Gallarate e Torino Augusta Taurinorum

 

 

Lettera di ringraziamento di un socio


Relazione del Governatore Valeria Gringeri

XXXIII Convention

Baveno 17-18 Settembre 2010 

Autorità Civili, autorità Kiwaniane, Officer, Delegati, Signore e Signori, Care Amiche e Care Amici, alla Convention di Pisa, nella mia relazione programmatica vi avevo confidato di come mi sentivo. Oggi Vi confiderò come mi sono sentita nel corso di questo lungo-corto anno.

Questa mia relazione non vuole essere un elenco di cose fatte o non fatte, ma, di come con tutti i soci del Distretto abbiamo cercato di raggiungere quegli obiettivi per i quali  sono stata confermata Governatore, io,  una donna, per la prima volta.

Ho visitato quasi tutte le Divisioni ove ho partecipato ai consigli divisionali, ho anche partecipato ad alcune manifestazioni organizzate da qualche club, ho partecipato a tutti i Consigli Direttivi del KIEF, ho partecipato alla Convention del KIEF, dove ho avuto modo di incontrare diversi di voi, e ho infine partecipato alla Convention Internazionale, alla quale, per la prima volta ho incontrato molti soci italiani.

Nel corso di questi eventi ho avuto quindi modo di conoscere nuovi soci e nuove realtà, diversi modi di “fare” Kiwanis e di essere kiwaniani, o di non esserlo affatto.

Tutto questo mi ha sicuramente arricchita, mi ha fatto crescere  e diverse volte mi ha sostenuta,  malgrado tutto !

Con grande soddisfazione del Tesoriere e amico Giovanni Tomasello e dell’amico Vanni Carubelli, segretario distrettuale, nonché mia,  quasi tutti i club, quest’anno, hanno pagato nei termini le quote distrettuali e internazionali, e per questo li ringrazio: in questo modo  è stato possibile portare avanti  - senza patemi d’animo, richiami e incomprensioni - quanto ci eravamo prefissati.

Come già scritto da me nella prefazione alla Directory, purtroppo, ma come al solito, non siamo riusciti a pubblicarla nei tempi previsti, ma insieme, e grazie alla collaborazione di tutti i responsabili web delle divisioni, riusciremo probabilmente a far pubblicare la prossima directory per il prossimo mese di novembre.

Questo uno degli auguri che faccio all’Amico Salvatore Costanza che mi seguirà.

Infatti il nuovo data base è a buon punto e forse la decisione di responsabilizzare un po’ di più i Lgt. e i club sta dando i suoi frutti.

Non ha, invece,  dato i frutti sperati il bollettino: non è stato possibile pubblicarne  nessun numero sia perché chi aveva accettato di collaborare ha  poi ritirato la propria disponibilità per motivi personali, sia perché il nuovo incaricato, dopo diverse sollecitazione ai club, peraltro effettuate anche da parte mia, avendo ricevuto solo  qualche sparuto articolo – e sostanzialmente nessuna o poca collaborazione -  ha poi rinunciato.

Detto questo, mi piace dirvi anche degli aspetti positivi che hanno contraddistinto questo anno che va a concludersi.

E’ stata, infatti,  una grande soddisfazione riuscire a vedere – per la prima volta -  lo spot pubblicitario del Kiwanis trasmesso sulle reti Mediaset. A seguito di ciò abbiamo avuto diversi contatti, che,  con il tempo,  potrebbero tramutarsi in nuovi soci e poi nuovi club.

Ovviamente mi auguro che questo tipo di comunicazione continui nel tempo. Ormai il ghiaccio è rotto e nessuno può realmente dire che “non siamo conosciuti”.

La crescita in numero di club non è stata, invero, esaltante: ad oggi, infatti, ne è    stato creato solo uno, ma molti club hanno incrementato  in numero dei soci, sono stati creati diversi club satellite – e per la prima volta siamo riusciti a “sbarcare” nel nord della Sardegna.

Ma non dobbiamo scoraggiarci anche perché abbiamo ancora uno “scampolo” di giorni e potrebbe darsi che entro il 30 settembre ci potrebbe essere qualche “nuova nascita”.

Infatti gli Studi Kiwaniani che si sono svolti nel mese di aprile a Gazzada, hanno fatto conoscere ulteriormente nella zona il Kiwanis, e nei prossimi giorni avrò il piacere di vedere nascere un nuovo club Kiwanis a Gallarate.

Gli Studi Kiwaniani dedicati al progetto di sana alimentazione nei bambini e nei giovani, ha infatti avuto vasta eco, tanto che la Regione Lombardia ha dato il suo patrocinio nonché l’appoggio per avere uno spazio, a titolo gratuito, a ciò dedicato all’EXPO Internazionale del 2015 di Milano.

Inoltre il progetto che interessa soprattutto le famiglie, è stato anche un ottimo veicolo di crescita, dato che da più parti si sono avute richieste in merito all’attività del Kiwanis in generale: questo dimostra ulteriormente che il Service che va incontro alle esigenze dei bambini rende più sensibili e rappresenta un ottimo veicolo per l’aumento dei soci.

A questo proposito devo dire che sono molto contenta per i Service che i club del Distretto hanno portato avanti ed è doveroso che io ringrazi tutti quelli che hanno contribuito. Se facessimo come gli Amici Kiwaniani statunitensi – che contabilizzano tutte le ore di lavoro dei soci traducendoli poi in simbolico denaro – potremmo sostenere seriamente che quest’anno i Soci del Distretto hanno realizzato Service per quasi un milione di Euro!

Per quanto riguarda i Service di spessore Distrettuale posso riferivi che sono state raccolte delle somme per contribuire alla ricostruzione delle zone colpite dall’alluvione nella provincia di Messina, e il comitato rappresentato dal LGT della Divisione Sicilia 1 ha varato un progetto, già approvato da Comune di Messina, per la costruzione di un campetto di calcio proprio nelle zone più colpite.

Per quanto, invece, riguarda il Service “Diamo una scuola all’Abruzzo” è giusto mettervi al corrente che, proprio in questi ultimi giorni il progetto – redatto  dall’amico e socio Mimmo Mavaro, a cui va il mio plauso ed il mio ringraziamento per l’assoluta e gratuita e disponibilità kiwaniana – è stato approvato dal Comune di Barisciano con il quale, sempre in questi giorni, stiamo sottoscrivendo un protocollo a seguito del  quale ci impegniamo a versare i primi 100 mila Euro per finanziare il primo lotto di questa ricostruzione.

Il progetto è a disposizioni di chiunque lo voglia visionare.

Come certamente sapete il Distretto Italia ha anche contribuito con il versamento di  5.000 € per l’immane tragedia che ha colpito HAITI. Questo tempestivo intervento ha consentito ai soci del locale club di intervenire immediatamente a favore dei bambini di la come ho potuto sapere attraverso l’affettuosissima lettera di ringraziamento speditami dal Presidente di quel club.

Le sessioni di  Training, portate avanti dal Gov. Eletto e dal Chairman  anche quest’anno sono  state portato a termine con ottimi risultati.

Come sapete abbiamo avuto anche l’onore di ricevere nel nostro Distretto la  visita ufficiale del Presidente internazionale; Paul ha visitato  diverse divisioni ed ha potuto colloquiare affabilmente con centinaia di soci. Ringrazio ancora coloro che hanno contribuito, con il loro impegno a far si che questo importante evento  riuscisse bene.

Per concludere sono soddisfatta di questa esperienza che mi avete concesso  di vivere, anche se non sono soddisfatta del risultato.

Avrei, infatti,  voluto dare di più e fare di più !

Ho cercato, in tutta sincerità,  di portare il nostro sodalizio a essere diverso, migliore,  più grande, ma ho capito che ancora molta strada deve essere fatta.

Tutti noi invecchiamo, ma non cresciamo, perché vogliamo sempre essere i primi.

Il kiwanis non ha bisogno di primi della classe, ha bisogno di persone umili che sappiano essere leader positivi, che la smettano di litigare e che siano di buon esempio ai bambini - che liberamente ci siamo impegnati ad aiutare - ai nostri figli,  alla nostra società.

In ogni caso la strada è aperta e, ne sono assolutamente certa in quanto ne conosco il valore, chi mi seguirà la percorrerà.

Ringrazio tutti indistintamente: coloro che hanno collaborato; quelli che non lo hanno fatto stando a guardare;  e anche quelli che hanno remato contro.

Chiedo scusa alla mia famiglia che ho molto trascurato, proprio quando aveva più bisogno di me.

Però ho dedicato questo mio anno di vita a cercare di migliorare la vita di qualche bambino che non conosco e mai conoscerò.

Vi ricordo che, se anche tra qualche giorno passerò il testimone, nulla cambia perché sempre più “… Il futuro dei bambini a bisogno di noi, e noi di loro”ed io sarò sempre in prima fila a combattere per  fare si che il futuro del kiwanis e dei bambini sia migliore.

Viva il Kiwanis

Valeria Gringeri


 


Consiglio Direttivo Distrettuale a Baveno (Verbania)

Mapello, 9 agosto 2010

Imm. Past Governatore Sergio Rossi
Gov. Eletto 2009 –2010 Salvatore Costanza
Lgt. Gov. 2009 – 2010 delle 18 Divisioni
Tesoriere 2009 – 2010 Giovanni Tomasello
Segretario 2009 – 2010 Giovanni Carubelli
Tesoriere 2008-2009 Raffaele Berardinelli
Presidente Revisori Conti 2008-2009 Antonio Di Naro
Youth Governor Sergio Giummo
Antonio Maniscalco - Segretario Aggiunto
Chairperson
Jole Capriglia - Convention Verbania
Silvia Voliani - Consulta Donne
Collegio Revisori 09-10
Roberto Candela
Giuseppe Cacciola
Angelo D’Onisi
e p.c. Gianfilippo Muscianisi
Presidente K.I.E.F. a.s. 2009-2010
Direttore Esecutivo K.I.
Regional Service Center Europe
Win-Pin Su
Counselor Distretto Italia – San Marino 2009-2010
wenpin.su@msa.hinet.net
LORO SEDI


CONVOCAZIONE CONSIGLIO DIRETTIVO


Cari Amici,

E’ convocato il Consiglio Direttivo 2009 – 2010 del Distretto Italia – San Marino per il giorno giovedi 16 Settembre 2010 a Baveno (Verbania) presso il GRAND HOTEL DINO corso G. Garibaldi, 20 alle ore 9 in prima convocazione ed in mancanza del numero legale in seconda convocazione alle ore 15,00 dello stesso giorno e stesso luogo, per discutere e deliberare sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

Breve saluto del Governatore
1) Saluto del Counselor Distretto Italia – San Marino Wen-Pin Su
2) Saluto delle altre autorità Kiwaniane presenti
3) Lettura ed approvazione del verbale del 16/4/2010
4) Relazione e Comunicazioni del Governatore
5) Ratifica ritiro dimissioni dei Lgt. Mento e Sardo
6) Ratifica scelta progetto pro alluvionati di Messina
7) Richiesta di passaggio del K.C. Vittoria dalla Divisione Sicilia 5 alla futura Divisione Sicilia Sud-Est
8) Richiesta di passaggio del K.C. Ghemme Bassa Valsesia dalla Divisione Piemonte 1 alla Divisione Piemonte 3
9) Relazione dell’Imm. Past Gov. Sergio Rossi, del Tesoriere Berardinelli e del Presidente Collegio dei Revisori Di Naro, anno 2008/2009 per la presentazione del conto consuntivo anno 2008/2009; esame ed approvazione del bilancio consuntivo da presentare in Convention
10) Relazione del Tesoriere Tomasello e approvazione variazioni di bilancio
11) Relazione del Presidente del Collegio dei Revisori Candela
12) Relazione del Segretario del Distretto Carubelli
13) Relazione del Gov. Eletto Costanza
14) Relazione Past Gov. Rossi sullo sviluppo
15) Relazione dello Youth Governor Giummo
16) Relazioni sintetiche dei Lgt Governatori sull’andamento delle Divisioni dall’1° ottobre ad oggi ( la relazione deve essere anche scritta )
17) Esame candidature per nomina n° 3 Revisori effettivi e 2 Supplenti da presentare in Convention
18) Esame candidature per la sede della XXXV Convention Distrettuale
19) Ratifica Ordine del Giorno della XXXIII Convention Distrettuale
20) Esame candidature a Governatore Eletto e Tesoriere per il 2010-2011
21) Nomina commissione verifica poteri
22) Nomina commissione elettorale
23) Comunicazione del Chairman della Convention
24) Varie ed eventuali.


Data l’importanza degli argomenti da trattare siete tutti pregati di essere presenti.


Nell’attesa di incontrarVi, Vi invio un caro saluto ed un affettuoso abbraccio.
                                                         F.to Valeria Gringeri


NOTA OPERATIVA
Tutti gli Officers ed i Chairperson sono pregati di voler inviare al Segretario Vanni Carubelli – almeno 10 giorni prima del CDA - una relazione scritta da inserire nella cartellina dei partecipanti per agevolare e rendere più celeri i lavori del Direttivo.

 

 

 

Lettera di ringraziamento del Governatore di Haiti


Canada Orientale e Distretto dei Caraibi

2210 3rd Ave.. Occidente
Owen Sound, Ontario N4K 4S2
Telefono: 519-376-4074
Fax: 519-376-6932
www.docpc.com / Levine

  
    
Ciao Governatore Valeria,

All'inizio di quest'anno una grande tragedia ha colpito il piccolo Paese di  Haiti.  E’ stato reputato il più letale terremoto nell'emisfero occidentale. Il sisma ha colpito a pochi chilometri dalla capitale di Port-au-Prince densamente popolata (dove abbiamo un Kiwanis Club). L'UNICEF reputa ciò come  emergenza per bambini.
Quasi il 40 per cento della popolazione  haitiana è al di sotto dei 14 anni. Molti bambini sono a rischio. La priorità dell'UNICEF per l'assistenza umanitaria è stata e continua ad essere di raggiungere questi bambini, che sono i più deboli,  i più vulnerabili e che hanno più urgente bisogno di assistenza.


È qui che il Kiwanis entra in gioco. Valeria, lo sfogo del sostegno Kiwanis, in questo momento di bisogno, è stato di ispirazione. Sono lieto di comunicare che ad oggi, i Kiwaniani (insieme con i nostri programmi correlati) hanno contribuito con 382 mila dollari! Quando ci si ferma e ci si rende conto che  $ 100 bastano ad acquistare 10 kit per l'acqua per le famiglie (fornendo loro detergente, sapone, un lavandino, asciugamani, un secchio e compresse per la potabilizzazione dell'acqua) si può vedere che i nostri soldi serviranno per lungo, lungo tempo per contribuire ad alleviare sofferenze e  aiuteranno negli sforzi di pronto soccorso.

Siamo stati supportati da Kiwaniani di tutto il mondo e vorrei ringraziare Te e il Kiwaniani d’Italia per  essersi fatti avanti e aver fatto  quello che Kiwaniani sanno fare meglio: aiutare i bambini del mondo.

Grazie. Aspetto di vederTi a Las Vegas.

Cordiali saluti,

Gary Levine
Governatore
Canada orientale e il Distretto dei Caraibi
519-376-4074
519-376-6932 (Fax)
glevine@kiwanisecc.org

 

Spot pubblicitario del Kiwanis


Mapello, 27 Maggio 2010

A Tutti i Soci

LORO SEDI

  

Carissimi Soci,
 

è con vero piacere che finalmente posso comunicarVi  che nei giorni dal 20 al 26 giugno c.a. andrà in onda sulle reti Mediaset uno spot pubblicitario del Kiwanis.

Non conosco ancora gli orari, ma appena li saprò sarà mia cura comunicarli.

Vi raccomando di diffondere la notizia ad amici, conoscenti e simpatizzanti del Kiwanis.

Con affetto

Valeria

 

 

IL KIWANIS A L’AQUILA PER L’INAUGURAZIONE
DELLE NUOVE AULE SCOLASTICHE

Il Kiwanis è sempre più vicino alle popolazioni terremotate dell'Abruzzo ed in modo particolare ai bambini e proprio ai bambini si è rivolto con la realizzazione di nuove aule scolastiche che sono state inaugurate il 19 marzo scorso alla presenza dei vertici Kiwaniani,  quelli di Regione Lombardia  , di Protezione Civile Nazionale e del  Sindaco dell’Aquila e di autorità religiose di Paganica e San Sisto.

Da Sesto Calende il 18 marzo è partito un pullman per un viaggio  promosso dal Coordinamento del Volontariato di Sesto Calende . Durante il viaggio sono state visitate le località toccate pesantemente dal sisma fra cui Onna, Aquila, Paganica, Monticchio, ecc. (con ingresso nella zona rossa accompagnati dai vertici comunali e dai Vigili del Fuoco) dove si è potuto constatare i danni subiti dalla città e le grandiose opere di risanamento e ricostruzione in atto fra cui le case antisismiche dove ora alloggiano in tutta sicurezza migliaia di persone e la splendida residenza degli studenti voluta da Regione Lombardia in collaborazione con la Curia locale che va a sostituire la Casa dello Studente che come ben sappiamo è implosa portandosi con sé parecchi ragazzi.

Ma il viaggio è stato anche l’occasione per assistere il giorno 19 marzo all'inaugurazione delle nuove classi realizzate a Paganica e San Sisto con il contributo dei sestesi,  dei soci del Kiwanis club di Varese, di Borgomanero e di tantissime associazioni e aziende . "A Paganica - spiega il Pas President del Kiwanis di Varese e presidente del Coordinamento del volontariato di Sesto Calende , Jole Capriglia   – abbiamo “battezzato” le nuove aule , volute dalle realtà di volontariato lombarde e piemontesi e dal Kiwanis, promotore e organizzatore dell'intero progetto". Le aule per altro non sono le prime donate da lombardi e piemontesi poiché alcune classi completamente arredate erano già state assegnate ai bambini abruzzesi lo scorso 27 agosto . Un risultato che non può che riempire di felicità ed un progetto che ha visto in tempi brevissimi la sua realizzazione  . Le aule ospiteranno ognuna 25 studenti ha detto, durante l’inaugurazione, la Direttrice Didattica che tra l’altro si è soffermata a sottolineare l’importanza della solidarietà dimostrata dalla Regione Lombardia come Ente e dai suoi abitanti. Durante il momento ufficiale del “ taglio del nastro” avvenuto alla presenza anche di alcuni studenti sestesi e insegnanti, molti doni sono stati consegnati ai bambini di Paganica e San Sisto e questo grazie all’azienda “ Tecnolibro “che con i due negozi di Sesto Calende e Vergiate .hanno riempito le classi di materiale scolastico e giochi.In dono al Sindaco dell’Aquila anche alcuni libri donati dal Sindaco di Sesto Calende e dal Sindaco di Borgomanero  .  Nella scuola di Paganica , un’aula  è stata poi dedicata al capoarea della Protezione Civile del Parco del Ticino Giuseppe Sporchia, vittima recente di un omicidio, dopo che era rientrato da numerose settimane trascorse in Abruzzo a portare il suo aiuto. Al momento solenne ha presenziato il Dott. Castaldi per la Protezione Civile Nazionale oltre che i vertici di Protezione Civile Regione Lombardia. Giuseppe Sporchia era stato nei mesi precedenti l’evento tragico,  molto vicino ai bambini , infatti Kiwanis  lo ricorda con grande commozione per l’operato svolto a Malpensa Cavalli in occasione del progetto “ Semino fiabe e raccolgo sorrisi”. A tale proposito il kiwanis ha donato ai bambini dell’Aquila il libro interamente sponsorizzato dalla Provincia di Varese contente fiabe scritte dai bambini per i bambini..

Un risultato bellissimo nato da un progetto concreto e visibile!


Gli auguri di Buona Pasqua


Mapello 31 marzo 2010

A Tutti i Kiwaniani

Cari Amici,
sono trascorsi sei mesi da quando è iniziato questo anno kiwaniano. Sono accadute molte cose nel mondo intorno a noi. Alluvioni, terremoti e altre gravi tragedie che si sono portate via migliaia di persone e tra queste moltissimi bambini.
Il nostro compito di Kiwaniani è quello di difendere tutti i bambini e i loro diritti e Vi assicuro che moltissimi di noi sono sempre in prima linea per farlo e per sensibilizzare le istituzioni affinché ciò avvenga.
Mi auguro e auguro a tutti che questo nostro mondo martoriato, diviso, in continuo conflitto risorga insieme a nostro Signore.
Vi prego quindi di impegnarci tutti insieme per far risorgere la comprensione, il dialogo, l’umiltà, la buona volontà, sempre e non solo a Pasqua.
In questo senso la celebreremo degnamente.
Buona Pasqua
Con affetto.

Valeria Gringeri
Governatore 2009-2010

 

Lettera per il Kiwanis Day

                                                             Mapello, 10 Marzo 2010

Carissimi
Tra un mese esatto ricorrerà in tutto il mondo Kiwaniano la giornata del Kiwanis.
Poiché “Il Loro futuro ha bisogno di noi”, Vi chiedo e Vi prego voler organizzare nelle Vostre Divisioni, nelle Vostre città delle manifestazioni che diano risalto all’opera e al Servizio che il Kiwanis fa per i bambini in tutto il mondo.
Credo che, se tutti i club di ogni divisione lavoreranno insieme per una unica manifestazione, sicuramente la visibilità sul territorio sarà maggiore e più incisiva.
Grazie e buon lavoro
Con affetto
Valeria

 

Lettera per Maierato

                                                                     
Mapello 24/02/2010


Cari Amici


          Ancora una volta la nostra nazione è stata colpita da una calamità naturale: la cittadina di Maierato, in provincia di Vibo Valentia, è stata devastata a tal punto da essere, praticamente, non più abitabile.
         La popolazione ha dovuto abbandonare tutto perdendo quasi tutto, case, scuole, opifici, ma, nella tragedia, una nota confortante: per una strana quanto fortunata connessione astrale, nessuna vita è stata spenta.
      Purtroppo, però, adulti e, soprattutto, bambini vivono adesso in condizioni assai precarie ospiti di parenti, i più fortunati, della pubblica assistenza gli altri.
       A loro, e maggiormente ai loro sfortunati bimbi, va il pensiero di tutti i Kiwaniani italiani i quali sono anche vicini ai loro soci colpiti anche essi dalla tragedia.
       Il movimento franoso, infatti, ha costretto anche alcuni soci del club di Vibo ad abbandonare le loro case; tra questi il Presidente del Club Franco Maruccio, il Past Presidente Gaetano Servillo ed il Consigliere Vincenzo Costa.
      A loro ed alle loro famiglie va il mio augurio più caro di poter, presto, ritornare quanto meno ad una vita normale.
     Nella tragedia, comunque, i Kiwaniani hanno mostrato, ancora una volta, di essere in prima linea: immediatamente, infatti il Luogotenente della Divisione Calabria 1 – Puglia Franco Avolio ed il Chairperson Distrettuale Roberto Garzulli si sono mossi per organizzare e cercare di portare i primi aiuti a chi ne aveva maggiormente bisogno.
     A loro va il mio plauso ed il grazie di tutto il Distretto.
    Chi avesse, quindi, la possibilità di inviare qualunque tipo di aiuto alla popolazione di Maierato così duramente colpita è invitato a farlo dopo aver concordato la cosa con Avolio e Garzulli.
   Nella speranza che i cittadini di Maierato ed i loro bambini possano presto riprendersi da questa tragedia li abbraccio idealmente tutti.

Valeria Gringeri

 

Ciao, Carmelo!

Mapello 10 Febbraio 2010

                        Il Past Governatore Distinto, Hixon  Fellow,  Carmelo Carisi ci ha, purtroppo, lasciati.

Se ne è andato oggi, in punta di piedi, quasi a non voler disturbare quel Kiwanis e quei Kiwaniani – adulti e bambini -  che tanto aveva  amato e a cui aveva dedicato la maggior parte della sua vita.

Non dimenticheremo Carmelo, sempre pronto al sorriso, sempre disponibile all’aiuto, al consiglio, sempre in prima linea quando c’era da lavorare  per il Kiwanis e  per i bambini del mondo e sempre in fondo, defilato, quando si trattava di ricevere  i giusti e meritati riconoscimenti, quasi non pensasse di doverseli meritare  dato che quello era il suo “lavoro”,  il suo “modo si vivere”.

Ciao Carmelo sei stato per tutti noi un fulgido esempio di come deve essere e di come deve comportarsi un Kiwaniano; hai insegnato a tutti noi cosa è il Kiwanis e come deve essere il Kiwaniano e ciò lo hai fatto non solo nei training, che magistralmente hai condotto, ma con il “training” della Tua vita condotta sempre nel profondo rispetto della  “regola d’oro”.

 Ci hai lasciato troppo presto, però; avevamo ancora molto da chiederTi, da imparare, da condividere con Te !

Ci conforta il pensiero che il Tuo esempio verrà ancor di più seguito per onorare il Tuo ricordo che rimarrà per sempre scritto nel grande libro del Kiwanis Italiano che Tu hai concorso a costruire.

Io, che mi considero solo un Tua allieva, spero solo di potermi meritare l’Amicizia Kiwaniana e l’affetto che, assieme ad Anna,  hai voluto concedermi.

Carmelo,  i Kiwaniani del Distretto Italia San Marino non Ti dimenticheranno ed io, come penso tutti gli altri, terrò vivo il Tuo ricordo ed il Tuo insegnamento.

Grazie.

Valeria Gringeri

Governatore 2009 / 2010

                                                         

 

Service Abruzzo

Testimonianza di Marella Di Pietrantonio del KC Gattinara Piemonte 1

 

Al GOVERNATORE KIWANIS DISTRETTO ITALIA 

Valeria Gringeri

 

AL LUOGOTENENTE PIEMONTE 1

Andrea Sardo

 

A TUTTI I PRESIDENTI  CLUB  KIWANIS PIEMONTE 1
 

In occasione di una breve pausa di riposo in questo inizio di 2010, ho pensato, essendo in Abruzzo per motivi di famiglia, di recarmi a vedere di persona la scuola materna di Barisciano (AQ) che il Kiwanis  Distretto Italia si è impegnato a ristrutturare dopo i danni del terremoto nel 2009.

L’idea è nata  un po’ in sordina in quanto tanto era il desiderio di vedere la scuola ma anche tanto era il timore di recarmi con spirito di turista nei territori del terremoto; inoltre ero anche incerta sulla mia posizione Kiwaniana” chi mi autorizza a presentarmi come Kiwanis?”.

Tra un dubbio e l’altro  decisi di chiamare il luogotenente  Piemonte 1 Andrea Sardo e chiedergli il suo parere. Una volta rassicurata sulla liceità della visita e sulla rappresentanza  Kiwanis Piemonte 1  mi  diressi sul luogo  esattamente il 17 febbraio ore 12.00.

Il comune di Barisciano dista 18 Km da L’Aquila ed è situato alla fine di un meraviglioso altipiano chiamato “Le Piane di Navelli”; conta circa 1800 abitanti con un centro storico nella parte più alta del paese. Al mio arrivo  mi rendo  conto che il campo base con tutti i servizi  è proprio all’ingresso del paese nella piana con le case nuove per i 450 residenti rimasti senza abitazione e con le scuole nuove sia la materna, elementari e medie. Anche il municipio situato all’interno di due containers  risulta pienamente efficiente  ma a breve scadenza si attende il trasferimento nella sede  originaria grazie a opere di consolidamento.  Il mio incontro con un’impiegata comunale facilita  la conoscenza  con il sindaco  sig. Domenico Panone  il quale al mio accenno di rappresentante Kiwanis Piemonte 1  non esita ad alzarsi in piedi e a stringermi la mano. Calorosa accoglienza. Dopo i primi approcci ci rechiamo in auto nel centro storico fino alla piazza principale nella quale si trovano la scuola elementare e media all’interno di un bel edificio costruito nel ventennio in parte lesionato e in via di ristrutturazione. Esattamente nella stessa piazza  ma di fronte si trova la scuola materna suddetta.

All’ingresso nel salone principale tutto è rimasto come quel 6 aprile, i festoni alle pareti per la vicina festa di Pasqua, i disegni dei bambini e poi la stretta al cuore: negli spogliatoi  ancora appesi agli attaccapanni  gli zainetti con gli orsacchiotti pendenti  di qualche bimbo, tutto come allora!

I locali mostrano evidenti lesioni alle pareti con crepe che attraversano interamente i muri. L’asilo ospitava circa 20- 25 bimbi alcuni anche residenti nei comuni vicini; è di proprietà del comune ma con gestione statale per limitare le spese.  C’è  anche una cucina con segni di una recente festa di compleanno, la scatola della torta, piatti di carta e tanti   tanti  festoni.

 La felicità dei bimbi neanche il terremoto è riuscito a far svanire!

Dal piano terreno si scende al piano seminterrato meno lesionato del superiore e ciò che colpisce sono le impronte delle mani dei ragazzi disegnate sui muri una sorta di rappresentazione di se stessi, impronte che periodicamente i ragazzi cancellano con la vernice e poi di nuovo con nuovi colori ridisegnano. E’ il centro di accoglienza degli adolescenti del paese   e mi dà l’idea di  una specie di oratorio  più fresco e frizzante che funge da luogo d’incontro, di gioco, di lettura  organizzato da loro  come unico luogo di aggregazione del paese. Mentre osservo le loro impronte sulle pareti penso a quanto sia importante  ristrutturare quella scuola e penso già al mio ritorno in Piemonte, alle forze da mobilitare per la raccolta fondi, è troppo  prioritario!

I locali si aprono su un giardino interno dove i ragazzi e i bimbi della scuola possono giocare all’aperto nei giorni caldi; ora troppa erba alta copre le giostrine  arrugginite dei bambini!

Poi arriva la nota di profonda ammirazione nei confronti del comune: al piano superiore della scuola si trova una camera blindata resa tale con i fondi derivati da un gemellaggio con un comune francese. Tale camera ha permesso la raccolta degli oggetti sacri di valore, con tutti i preziosi della parrocchia locale che diversamente la curia avrebbe recuperato in luoghi sicuri ma lontani. E’ così stato possibile conservare   vicino anche ciò che di sacro e prezioso  la chiesa locale possedeva.

 

La visita alla scuola è stata di grosso impatto emotivo e di grande condivisione!  La ristrutturazione della scuola è  nel cuore del sindaco, persona di elevata moralità  che  costituisce il collegamento con il Kiwanis nonostante il suo ormai doppio mandato con un anno di proroga sia giunto a termine.

Chiudendo la porta d’ingresso dell’asilo a conclusione della visita mi esprime gratitudine per l’impegno del Kiwanis sottolineando che il tessuto sociale del paese va preservato con la ristrutturazione  dei luoghi in quanto depositari della loro identità.

E’ più quello che lui mi ha trasmesso in questa visita che non tante immagini o racconti sul terremoto.

Merita onore chi ai vertici del Kiwanis sia riuscito a creare un tale percorso così fedele agli ideali e agli scopi  del nostro stare insieme, so anche con certezza che questa scuola rappresenta il sogno kiwaniano per tutti noi. Ora il sogno è nelle nostre mani buon lavoro a tutti.

 

 

 

Marella Di Pietrantonio 

Kiwanis Club Gattinara Piemonte 1

 

 

 

dal sindaco di Barisciano


 

Sergio Rossi Governatore Distinto

Mapello 01 Febbraio 2010

 

Con grande gioia annuncio che il Governatore Sergio Rossi è stato dichiarato, dal Presidente Internazionale Dan Canaday, Governatore Distinto per l’anno sociale 2008-2009 e di conseguenza anche il Distretto Italia – San Marino si può fregiare di tale ambito riconoscimento.

 

Come socia del Distretto sono fiera di appartenergli; come Governatore plaudo alla decisione del Presidente Internazionale Canaday, che ancora una volta si allinea alle migliori tradizioni del nostro Distretto.

 

Formulo quindi all’amico e Governatore Rossi la mie congratulazioni per il riconoscimento raggiunto, nella certezza di rappresentare in questo senso tutti i Kiwaniani del nostro Distretto.

 

Valeria Gringeri

 

 


Lettera ai soci per Haiti

Mapello 25 Gennaio 2010

Ai soci del Kiwanis Distretto Italia - San Marino

Care Amiche e cari Amici

Il Distretto Italia - San Marino – a sua volta vittima del sisma che ha ultimamente colpito le popolazioni abruzzesi-  non poteva restare insensibile alla tragedia che ha coinvolto il popolo Haitiano per cui, nell’immediatezza della tragedia, concorde il Direttivo tutto, si è provveduto all’invio di un contributo in denaro di € 5.000,00.= tramite la Fondazione Internazionale del Kiwanis al fine di sollevare, per quanto possibile, le sofferenze dei bambini sopravvissuti al terribile sisma.

Questa somma, insieme a tante altre che stanno affluendo da tutti i Distretti del mondo, verrà messa a disposizione del locale Kiwanis Club i cui soci, che già gestivano un orfanotrofio che accoglieva 200 bambini, fin dai primi momenti successivi al cataclisma, si sono adoprati affinché quella struttura accogliesse tutti i bambini che in qualche modo hanno avuto e ancora ne hanno bisogno di aiuto e assistenza.

A questi amici Kiwaniani va il nostro ringraziamento ed il nostro sostegno.

Valeria Gringeri

 

Lettera di auguri

Mapello 15 Dicembre 2009


A Tutti i Kiwaniani
 

Versione stampabile


Cari Amici,

le ultime due settimane di novembre sono state, per la stragrande maggioranza dei club, molto impegnative e importanti al fine di ottenere che i diritti dei piccoli cittadini del mondo vengano rispettati.
Ho letto, infatti, di tavole rotonde, di manifestazioni teatrali, di concerti, di concorsi, e ciò è avvenuto in ogni parte del territorio dove i clubs del Distretto operano.
Queste manifestazioni mi hanno riempita di orgoglio.
L’orgoglio di appartenere al Kiwanis, di essere socia di questo eccezionale sodalizio e governatore degli splendidi club che formano il nostro grande Distretto.
Giorni or sono mi è giunta un email con un filmato allegato, nel quale si vedono migliaia di bambini in divisa militare sfilare in armi all’ombra di una bandiera. Non è importante quali siano i colori di questa bandiera, è, invece, terribile l’indifferenza che circonda questo (mis)fatto.
Per questo motivo non sarà mai abbastanza quello che noi Kiwaniani facciamo!
I bambini devono, infatti, crescere nel migliore dei modi: giocando, studiando, in ambienti sereni e non essere addestrati alle armi o, peggio, essere di trastullo a qualcuno.
Ogni giorno noi Kiwaniani dobbiamo pensare a tutti i bambini a cui viene negato il diritto principale, quello alla vita; dobbiamo intervenire là dove i bambini vengono usati, o abusati; in una parola dobbiamo in ogni dove e con ogni mezzo “fare la differenza”.
Voi, con il Vostro diuturno operare lo fate, e per questo, dal profondo del cuore, Vi ringrazio.
Adesso che il Santo Natale si sta avvicinando, e ogni club sta organizzando, o lo ha già fatto, l’incontro per lo scambio degli auguri, e sicuramente in ogni famiglia si sta pensando alla organizzazione delle festività, ai doni da fare ai propri cari e magari a prendersi qualche giorno di meritato riposo, pensiamo ancora di più ai bambini che tutto questo non ce lo hanno sia perché non possono permetterselo sia pure, e più gravemente, perché è loro espressamente negato.
Anche se la crisi economica ha colpito tutti in tutto il mondo, purtroppo essa non ha fermato le calamità, le malattie e le guerre.
In Italia non abbiamo, fortunatamente, guerre ma, purtroppo, non sono mancate le calamità. Questo Natale molti Aquilani lo trascorreranno ancora fuori dalle proprie case che non ci sono più, e in Sicilia, nel Messinese, molte persone non hanno più nulla, ma ormai questo non fa più notizia….
Vi prego, durante il Natale, di ricordare tutte queste persone e di donare a queste popolazioni martoriate almeno un pensiero.
Attendo il pensiero di ognuno di voi , che raccoglierò in un diario.
“Il Diario dei pensieri dei Kiwaniani”
Questo Diario sarà il dono più bello che potremo scambiarci.
Non potendolo fare di persona con ognuno di Voi affido i mie Auguri di un Natale di Pace, di Serenità e di Letizia, a queste poche righe.
Vi prego di accettarli e di trasmetterli ai Vostri cari.
Auguro anche a tutti Voi un felice, meraviglioso e solare 2010.
Che porti a tutti noi, ed a tutti i bambini del mondo, quella serenità di cui la nostra società ha una irrefrenabile sete.
Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

Con affetto.
Valeria Gringeri
Governatore 2009-2010

 

Lettera per gli alluvionati di Messina

 

Mapello 13 Ottobre 2009


Ai soci ed agli Officer del Kiwanis Distretto Italia – San Marino

Versione stampabile

 

Cari Amici,
ancora una volta abbiamo appreso, con profondo dolore, di un’altra immane calamità: essa ha messo in ginocchio, devastandolo, il territorio della provincia di Messina mietendo vittime e fra di loro, purtroppo, alcuni bambini.
Nella immediatezza della tragedia – rimandando a dopo le comunicazioni ufficiali – ho preso contatti con il Luogotenente della Divisione Sicilia 1 – Franco Mento – pregandolo di monitorare la situazione riferendomi su quanto come Kiwanis avremmo potuto fare e su come intervenire.
Non sono stata affatto sorpresa nel constatare che Franco Mento, ed i soci tutti della Divisione, già si erano mobilitati per fare, in modo autonomo, la medesima cosa.
Di concerto, quindi, abbiamo stabilito di destinare alcune somme che al momento si stanno raccogliendo per il service distrettuale, a favore delle popolazioni colpite dalla alluvione previo esame e valutazione delle loro immediate necessità.
La prima fase è quindi avviata e il Luogotenente Mento mi tiene continuamente aggiornata.
In questi giorni prenderò anche contatti con la Fondazione Internazionale – attraverso i Trustee Aladin e Vigneron – per esaminare con loro quali e quanti aiuti economici la stessa potrà stanziare a favore dei bisogni di coloro che, nella tragedia, hanno perso tutto.
Prego, quindi, tutti i Kiwaniani Italiani – il cui grande cuore mi è assolutamente noto – di scendere in campo tutti assieme per incrementare la raccolta da destinare sia alle popolazioni abruzzesi sia pure a quelle siciliane accumunate, purtroppo, dalla loro indicibile sofferenza.
Non possiamo fare certo il miracolo ma, comunque, possiamo, dobbiamo e vogliamo intervenire per poter fare la differenza.
Grazie a tutti per quanto potremo fare assieme ricordandoci che .... il loro futuro ha bisogno di noi; e mai queste parole hanno fondamento come in questo caso.


Valeria Gringeri
Governatore

Il c/c per la raccolta fondi per gli alluvionati di Messina

 è il seguente:

codice Iban IT 50 F 01020 16506 000300739576

 intrattenuto presso il Banco di Sicilia Ag. 6 Messina

 

 

Lettera del Governatore Valeria Gringeri a tutti i soci

 

 

Versione stampabile

 

Mapello, 01 Ottobre 2009
A Tutti i Soci
LORO SEDI


Carissimi Soci,
inizia effettivamente oggi un nuovo anno Kiwaniano, ma in effetti il contributo di ognuno di noi non è soggetto ad interruzioni.
In questo periodo si traggono le conclusioni dell’anno passato e si fanno programmi per il futuro.
Tutti Voi conoscete il programma del Distretto per il prossimo anno sociale, ma permettetemi di ricordarlo per sommi capi:
Mantenimento: con i Luogotenenti si andrà a esaminare quei club che hanno ridotto notevolmente il numero dei Soci, per trovare insieme soluzioni coinvolgendo tutti i club della Divisione;
Questo è Service:
Crescita:
sia di nuovi Soci che di nuovi club: i nuovi Soci che entrano a far parte del ns. sodalizio devono sapere chiaramente che cosa è il Kiwanis, e perché il Kiwanis fa la differenza, altrimenti quel Socio è già perduto; i nuovi club: chiedo a tutti i Soci di segnalare al Presidente del proprio club il nominativo di amici o conoscenti, anche più giovani di noi, che vivono in città diverse dalla propria e che possano essere contattati per cercare di motivarli a creare un nuovo club, o ad entrare in uno già esistente, o formare un gruppo satellite;
Anche questo è Service.
Visibilità: del Distretto in generale con spot pubblicitari, e possibilmente sulla stampa a livello nazionale pubblicizzando il Service; dei club sulla la stampa locale pubblicizzando il Service da loro
fatto sul territorio;
Service: Serving the Children of The World non è solo un motto, è lo scopo dell’esistenza del Kiwanis; il nostro Service Distrettuale di natura economica “Diamo una Scuola all’Abruzzo” ci impegnerà per tre anni, ma potremmo, se ci impegniamo Tutti, a portarlo a termine anche prima.
Coinvolgiamo anche i Soci dello Junior chiedendo loro di aiutarci ad aiutare altri giovani;
Rispetto delle Regole: per fare rispettare e rispettare le regole tutti insieme, dobbiamo far si che queste vengano conosciute da Tutti i Soci. Esse sono state scritte molti anni fa, ma sono state aggiornate con il cambiare dei tempi e delle situazioni, senza però dimenticare mai il perché e quando sono state emanate; in esse ci sono le radici senza le quali non possono esserci nuovi rami e nuove talee.
Il passato del Kiwanis, buono o meno buono, non deve e non può essere dimenticato, anzi deve essere da esempio e da sprone. Solo attraverso il percorso della conoscenza e condivisione noi potremo insieme avere quell’entusiasmo per coinvolgere altre persone nella nostra missione, ed essere orgogliosi di essere Kiwaniani
Il Loro futuro ha bisogno di noi, - questo è il mio motto - ma non dimentichiamoci che noi abbiamo bisogno di Loro: senza i nostri bambini non abbiamo un futuro per cui è un nostro obbligo dare loro un mondo migliore.
In fine ricordo a tutti i Soci che quest’anno vede impegnati a livello internazionale, e quindi di grande importanza e rilevanza, due soci del nostro Distretto, che oltre a dare lustro ci aiuteranno a svolgere al meglio il nostro programma: Gianfilippo Muscianisi e Piero Grasso.
A loro vanno gli Auguri miei e di tutto il Distretto per un buon lavoro.
A Tutto il Consiglio Distrettuale, a tutti i soci e alle loro famiglie auguro un nuovo, laborioso e proficuo anno kiwaniano.


Con affetto
Valeria
 

 

 

Cerca nel sito con Google

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE FONDATA NEL 1915 A SERVIZIO DELLA COMUNITÀ E DEI BAMBINI

Sito Web curato da Rosalba Fiduccia  webmaster@kiwanis.it